La “ROSA ADRIATICA” come ponte di cultura orticola e commerciale tra le Venezie e gli Abruzzi

La “ROSA ADRIATICA” si inserisce nella strategia di promozione territoriale di 6amico e aggiungimiaipreferiti. Grazie all’amico Valentino Boscolo Gioachina (nella foto) per aver aderito a Terra Mare Italia con l’azienda orticola Isola Verde .

20180831_174402.jpg

Le produzioni di qualità del Settore Primario sono fondamentali per il lavoro e l’auspicata ripresa economica. Rappresentano un valore intrinseco del Made in Italy.

Conosciuta anche come la “Rosa di Venezia”, in onore dell’iniziativa, verrà chiamata con il nome di “Rosa Adriatica”. Cioè, il radicchio di Ca’ Lino a Sottomarina di Chioggia, territorio della Venezia Metropolitana, da 35 anni vede importanti e solide collaborazioni produttive tra Veneto e Abruzzo, nello specifico con i territori di Avezzano.

20180831_224728

Il radicchio, per le sue eccezionali proprietà organolettiche, è adattissimo per le diete vegetariane, vegane e crudiste e si abbina perfettamente con arrosticini, tramezzini e cicchetti.

Circa l’obiettivo fomdatamentale di costruire “ponti adriatici italoeuropei”, due anni fa dava puntualmente notizia il giornale “Capoluogo d’Abruzzo”. Infatti, va proprio ricordato, che due anni fa è stato avviato un importante gemellaggio tra le Venezie e gli Abruzzi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
http://www.it.wikipedia.com

Venezie e Abruzzi, ponti che uniscono grazie anche anche al radicchio tardivo di Treviso e il variegato di Castelfranco Veneto con lo zafferano dalla Valle Subequana a Navelli.

La luce dei ponti di Venezia splende da secoli. Con Terra Mare Italia, alla prossima iniziativa, andremo a far visita al Campiello del Spezier con la sua fontanella. Antichissima testimonianza che ci collega alla “Rotta delle Spezie“. Memorie cultural economiche che, appunto, producono cultura, turismo ed economia con quelle contemporanee.

Campiello_del_spezier_2
http://www.commons.wikimedia.org

 

 

Annunci